Consigli di lettura · Libri

Ti consiglio il libro perfetto – capitolo 1

Nel corso degli ultimi 15 anni della mia vita mi sono costruita una lunga lista di romanzi preferiti. Non riesco a metterne uno al disopra di tutti gli altri, perciò alla classica e temuta domanda ‘qual è il tuo libro preferito?’ rispondo sempre in modo diverso, basandomi sul mio umore al momento o, più semplicemente, dicendo il primo titolo che mi viene in mente.

Mi sento perciò molto ferrata in materia di libri ottimi, se a torto o ragione toccherà agli altri giudicare. Ho deciso quindi di condividere 10 dei miei titoli preferiti, nella speranza di aiutarvi a trovare qualcosa di stimolante e interessante da leggere nei prossimi tempi.

Armatevi di carta e penna (e pazienza), allacciate le cinture e partiamo!

  • Per chi cerca una serie fantasy lunga, appassionante e violenta: Il Trono di Spade (George R. R. Martin) è la serie perfetta per chi ama le saghe epiche, costellate di guerre, complotti, draghi, ottimi personaggi (tanto i cattivi quanto i buoni sono magnificamente ritratti, e alcuni si sviluppano e crescono in modi eccellenti) e tantissima avventura. I capitoli seguono i vari protagonisti nelle loro vicende, quindi potrebbe essere un po’ confusionario all’inizio, ma una volta fatta l’abitudine vi prometto che non riuscirete a fermarvi!
  • Per chi vuole scoprire un mondo nuovo e fantastico: Le Cronache di Narnia di C. S. Lewis seguono le avventure di personaggi diversi nello stesso mondo. Nei sette volumi di cui è composta la saga esploriamo in lungo e in largo Narnia e le terre confinanti, passando da lunghi viaggi in mare a esplorazioni sotterranee, ribellioni e guerre e incontrando animali parlanti, streghe malvagie, re e regine saggi e potenti, principi perduti e creature sconosciute e affascinanti. Grazie allo stile fiabesco e semplice, i libri finiscono (troppo) in fretta anche per i lettori meno veloci: il numero medio di pagine è di circa 200. Consigliatissima a chiunque cerchi qualcosa di leggero ma appassionante!
  • Per chi ha bisogno di capire un po’ meglio come funziona il mondo: La Fisica dei Supereroi (James Kakalios) è un capolavoro nel suo genere, ovvero la divulgazione scientifica. A partire dai fumetti di vari supereroi l’autore spiega le leggi principali della fisica in modo chiaro e, soprattutto, senza riempire pagine e pagine di numeri. Fa ridere, cosa inaspettata per un libro di fisica, e arrivati alla fine saprete spiegare scientificamente perchè Krypton sia esploso, con tanto di prove fisiche a supporto della vostra affermazione. Figurone assicurato!
  • Per chi vuole passare qualche ora ridendo come un matto: Le solite sospette di John Niven sono uno spettacolo. L’ho letto in una serata l’estate scorsa, ridendo dalla prima all’ultima pagina. Racconta la storia di un gruppo di arzille vecchiette inglesi che decidono di rapinare una banca, per poi fuggire in Francia, seguite dalla polizia dei due paesi diversi e da una serie di disavventure al limite del possibile Vi giuro che alla fine avrete riso tanto da scolpirvi degli addominali fantastici! Trovate una recensione più completa qui!
  • Per chi vuole piangere: Chiamami col tuo nome di Andrè Aciman narra la storia di un amore appassionato, struggente e poetico tra un giovane ebreo e uno studente americano nell’Italia degli anni ottanta. E’ assolutamente bellissimo, scritto con uno stile molto poetico e dei personaggi ben caratterizzati che lottano per esprimersi, capirsi e donarsi con la passione e la disperazione che porta con se’ un amore estivo. Avvertenza: alla fine si piange. Vale la pena, ma preparate i fazzoletti.
  • Per chi cerca ispirazione per un viaggio: Patagonia Express di Luis Sepulveda è un capolavoro di un centinaio di pagine che raccoglie una serie di racconti e aneddoti collezionati sulle pagine di una Moleskine dall’autore durante i suoi viaggi nel sud dell’Argentina. Grazie allo stile descrittivo e splendido di Sepulveda si creano una serie di immagini e paesaggi che vi faranno innamorare della Patagonia pur senza averla mai vista. L’effetto collaterale sarà che probabilmente non riuscirete a trattenervi dal comprare i biglietti per il primo aereo diretto verso il sud del mondo. Io però vi avevo avvisato, quindi la colpa sarà solo vostra.
  • Per chi vuole ripassare l’ultimo secolo di storia divertendosi come un bambino: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, Jonas Jonasson. Alternando il presente (una fuga dall’ospizio in compagnia di rapinatori, troppi soldi, cadaveri, belle donne dai capelli rossi , poliziotti e tanto altro) al passato del protagonista, Allan, scopriamo e ripassiamo gli eventi principali del XX secolo ridendo come mai sarebbe stato possibile fare in una lezione a scuola. Non vi posso promettere che tutti i retroscena siano accurati al 100%, ma vi assicuro che non importerà affatto.
  • Per chi ama il mistero e la tensione: Dieci piccoli indiani, Agatha Christie: c’è un motivo se i classici sono classici. In questo caso, il romanzo ci porta in un’isola, dove si trovano 10 persone, tutte colpevoli, agli occhi del misterioso signor Owen ma non della società, di omicidio. Seguendo le strofe di un’inquietante filastrocca, i dieci ospiti si trovano ad affrontare un’incubo che ha una sola destinazione: la morte. Con un colpo di scena finale che è uno spettacolo, vi assicuro che questo libro vi lascerà col fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.
  • Per chi ama e chi odia le tragedie storiche: Giulio Cesare di Shakespeare. Quando ho letto questo dramma storico per la prima volta ho visto le Idi di Marzo sotto una luce completamente nuova. Bruto diventa un personaggio completo, umano, con passioni e dolori, e non è solo più il figlio traditore del grande Cesare. Un capolavoro assoluto, che va letto almeno una volta nella vita, anche se i drammi storici non sono un genere che vi piace. Side note: Cesare deve morire, il film dei fratelli Taviani che narra della messa in scena del dramma da parte dei detenuti di Rebibbia, è un’opera d’arte. Se proprio non riuscite a leggere il testo teatrale, promettetemi che almeno guarderete il film.
  • Per chi vuole azione, droghe e sesso: Le Belve (Don Winslow) narra la storia di due uomini e una donna in una relazione poliamorosa che si occupano dello spaccio di marjuana nella California meridionale. Tutto va per il verso giusto fino all’entrata in scena di Elena detta ‘La Reina’, capo del cartello della Baja, che vuole a tutti i costi entrare in affari con il trio, arrivando a misure estreme per ottenere quello che vuole. Tra rapine, polizia corrotta, tradimenti, violenza, soldi e marjuana, questo è un libro che non mollerete fino alla fine, parola mia!

Per il momento è tutto, ma non vi disperate, anime assetate di cultura: ho molti altri consigli da darvi. Fatemi sapere se vi sono piaciuti i libri suggeriti! E, se vi va, potete ricambiare il favore allo stesso modo, parlandomi delle vostre storie e saghe preferite, perchè in fondo siamo sempre tutti alla ricerca di nuove avventure da vivere e nuovi personaggi da amare (o odiare, non facciamo troppo gli schizzinosi).

4 pensieri riguardo “Ti consiglio il libro perfetto – capitolo 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...