Senza categoria

Coming Out | #PrideMonth 🏳️‍🌈

Fare coming out è un’esperienza diversa per ognuno di noi. C’è chi non può nemmeno pensarci per paura delle violente conseguenze che potrebbe dover affrontare, chi lo fa spontaneamente, chi organizza il tutto fin nei minimi dettagli, chi lo dice solo a certe persone, chi se lo lascia scappare per sbaglio, chi invece viene derubato di quel momento da qualcun altro che non sa farsi i cazzi propri e molto altro. Abbiamo tutti un po’ di timore quando succede, ma nel migliore dei casi, ovvero quando otteniamo una reazione positiva, il sollievo che si prova è una delle migliori sensazioni di sempre.

Nel mio caso è stato… caotico e a distanza. Ci ho messo una vita (17 anni) a capire di non essere etero, e all’inizio pensavo di essere bisessuale. Così, mentre ero a Madrid, ho scritto una lettera ai miei genitori per dirglielo. Ne abbiamo parlato faccia a faccia quando sono venuti a trovarmi, qualche settimana dopo, ma per il momento si era conclusa così. Però, più ci pensavo, più mi rendevo conto che essere bisessuale non sembrava giusto per me, mi stava stretto. Per carità, niente di male nell’essere bisex, anzi; semplicemente, non era la mia etichetta (e sì, possiamo discutere a lungo sulla necessità di darsi etichette, ma a me piace. Se altri non vogliono farlo, è nel loro pieno diritto e li appoggio al 100%). Così ho fatto qualche ricerca sulla sessualità e i vari tipi di attrazione e ho trovato un nome perfetto per me, ovvero la pansessualità.

Pansessualità: orientamento sessuale caratterizzato da un’attrazione sessuale ed estetica verso qualcuno indipendentemente dal sesso o dall’identità di genere.

Da lì è stato tutto in discesa, faccio sempre meno fatica a parlarne, anzi, dubito che ci sia una sola persona che conosco personalmente che ignori il mio orgoglio in quanto pansessuale.

Io l’ho fatto via lettera con i miei e a parole con gli amici, ma ognuno ha la propria storia. Vi lascio alcune delle mie preferite, nella speranza che vi possano divertire, ispirare o commuovere.

2 pensieri riguardo “Coming Out | #PrideMonth 🏳️‍🌈

  1. sì beh, il coming out è una cosa privata, l’outing è da odiare allo stato puro.

    io sono una persona abbastanza privata, con tendenze all’isolamento per cui i miei interessi sessuali sono l’ultimo dei problemi che ho con la gente. tuttavia, faccio co solo se nutro fiducia verso chi lo dico, soprattutto perke la vedo come una parte integrante della mia privacy.

    Piace a 1 persona

    1. Ognuno ha i propri ritmi e scegli di fare ciò che reputa migliore per se stesso secondo i propri tempi.
      Io invece ne parlo molto apertamente perché mi piace confrontarmi con le persone su temi come questo, anche e soprattutto per educare un po’ coloro che non sono tanto informati.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...