Senza categoria

Liebster Award Tag – 2020

Qualche tempo fa Tony de Il blog di Tony mi ha nominata per rispondere alle sue domande del Liebster Award Tag. Ci ho messo un bel po’ di tempo, dato che volevo finire la mia Crime Week, ma finalmente ci sono!!

Ecco le regole del Liebster Award:

  • Ringraziare il blogger che ti ha nominato, fornendo anche il link al suo blog
  • Rispondere alle 11 domande ricevute
  • Nominare altri 5-11 blogger
  • Chiedere 11 domande ai blogger nominati
  • Avvisare i blogger che sono stati nominati

E ora diamo inizio alle danze!

1 РSecondo te, perch̩ due donne che si baciano ̬ socialmente accettato e guardato da milioni di utenti, ma due uomini che si baciano provoca sdegno e insulti?

Perché la nostra società è profondamente maschilista e patriarcale: tutto è fatto dagli uomini per gli uomini. Il che significa che se un gran numero di maschi trovano eccitante guardare due donne baciarsi, allora va bene: non attacca la loro mascolinità e permette loro di credere che entrambe le donne saranno felicissime di fare un trio con lui e di servirlo e riverirlo. In un rapporto sessuale tra uomini invece uno dei due avrà un ruolo che purtroppo viene ancora percepito come ”da femmina”, come meno valido/accettabile/alpha/rispettabile/altra cagata del genere, e vedere un uomo in una posizione che viene rilegata alle donne, al cosiddetto ”sesso debole”, a colei o colui che riceve il dono del grande maschio alpha, viene percepito come un attacco alla loro virilità e per tanto inaccettabile.

2 – Come hai conosciuto il mio blog? Ti danno fastidio i miei commenti scritti nel linguaggio messaggistico?

Ho visto il tuo nome spuntare spesso tra altri blog che seguo e i tuoi commenti mi hanno incuriosita, così ti ho cercato e iniziato a seguirti. Non mi da fastidio il linguaggio messaggistico, credo che ognuno di noi abbia uno stile di scrittura molto diverso e quello è il tuo.

3 – Weinstein è un molestatore; Allen è accusato di pedofilia; Polanski è condannato per violenza su una minorenne. Sono indubbiamente dei geni nel loro settore. Secondo te, è meglio condannare all’oblio questi uomini e privarci delle loro opere d’arte o scindere il film dal suo autore?

Ho letto qualche giorno fa un post che parlava della Rowling, invece che dei tre registi/produttori da te nominati, ma che credo valga per tutti i casi simili. Quella persona spiegava come è quasi impossibile dividere l’opera dall’autore, perché in essa si possono trovare messaggi o passaggi che riflettono i punti di vista del creatore dell’opera e che spesso sono talmente nascosti che non ce ne accorgiamo nemmeno, eppure sono lì. Perciò credo sia necessario analizzare a fondo il film o libro in questione, trovare quei messaggi sbagliati e decidere se è possibile continuare ad apprezzarlo nonostante tutto. E’ un processo lungo e difficile e molto personale, ognuno sceglie di fare ciò che sente più giusto. Personalmente, analizzerei ogni caso volta per volta per poi decidere se apprezzare o meno l’opera. In quanto al creatore, per me può andare a farsi fottere senza problemi. Anzi, sbatteteli tutti in prigione e sentitevi liberi di perdere le chiavi.

4 РSe dovessi descrivere una leggenda della mitologia classica, chi sceglieresti? Perch̩?

Medusa. Voglio leggere la sua storia dal punto di vista di una donna lacerata dal dolore che riceve un dono da usare per difendersi ma che la storia ha trasformato in un mostro perché fa comodo condannare una donna che uccide uomini, anche se lo fa per legittima difesa. Dopotutto, si stava solo proteggendo da coloro che volevano ucciderla eppure è passata alla storia come la cattiva di turno.

5 – Cosa ne pensi delle cantanti pop? Per esempio il classico confronto tra JLO e Mariah: per essere considerate grandi cantanti hanno bisogno di arrivare a note che manco i cantanti lirici o è anche questione di immagine e doti di iconicità?

Credo ci voglia un po’ di entrambi: Mariah sarà anche bravissima, ma mi sembra quasi che sia più conosciuta per il suo comportamento da diva e le pessime performance in lip sync che per le sue note. JLO magari non avrà una voce unica ma ha una presenza scenica incredibile e riesce a mettere su performance piene di energia e passione. Secondo me è meglio saper creare uno spettacolo completo anche se magari la voce non è più la protagonista dello show che non fingere in modo pessimo di cantare per poi azzeccare due note altissime e chiudere così la performance.

6 – Se un film prende il nome del libro ma non ne rispetta i valori fondamentali, lo sapresti apprezzare avendo letto il libro? Quanto è liberatoria la volontà di derivare un film liberamente secondo te?

Se un film è tratto da un libro deve seguirlo il più fedelmente possibile o se proprio sono necessari dei cambi devono avere senso e non stravolgere la storia del tutto. Il mio esempio preferito è Il Signore degli Anelli: nei film ci sono delle differenze rispetto ai romanzi, eppure non sono cambi che stravolgono tutto e il risultato è un’opera magnifica che rispetta la fonte originale e la arricchisce con scenografie magnifiche. Se ci si allontana dal materiale del libro abbastanza da perdere del tutto personaggi o storylines, tanto vale creare un film nuovo dal nulla.

7 – Se smettesse di esistere l’Internet cosa succederebbe?

Un disastro. Al di là di questioni economiche o politiche, perderemmo moltissime fonti di informazioni necessarie per sapere cosa sta succedendo nel resto del mondo: con la pandemia e le proteste per il movimento Black Lives Matter, ora più che mai dobbiamo essere a conoscenza di quello che ci circonda.

8 РSei a favore o meno dello Scautismo? Come movimento ̬ molto importante e aiuta a crescere i ragazzi che ve ne fanno parte, anche se i numeri in Italia (almeno dalle mie parti) non sono incoraggianti. Spingeresti tuo figlio a parteciparvi?

Ammetto di non conoscere abbastanza il movimento da poter avere un’opinione sensata in merito. Quello di cui sono certa è che non ci manderò i miei figli per il semplice fatto che non ne avrò mai.

9 – Ecco un altro argomento che se mi leggete da un po’ avete capito che mi interessa a livello artistico. Secondo te, il cinema porno è considerabile arte o è al pari della prostituzione? Mi interessa una bella argomentazione.^^

Bella domanda. Innanzitutto ammetto di non aver mai visto un film porno, per ora mi fermo ai video su Pornhub; ma se un film è fatto bene, con una bella trama, attori capaci e una regia e produzione di un certo livello, non vedo perché il fatto che parli di sesso debba essere un aspetto che lo squalifichi dal meritarsi il titolo di opera artistica. Se un film è bello è bello, punto; dal mio punto di vista non importa se il focus è sul sesso o meno. La prostituzione è diversa dal cinema non solo per l’assenza delle telecamere, ma anche e soprattutto per la sua pericolosità e l’enorme numero di persone che vengono costrette a quella scelta. Non sono contraria ad essa, ma credo vada regolamentata e i lavoratori sessuali vadano protetti e tutelati. Ma per tornare alla domanda, sono proprio queste differenze e questo divario enorme nella percezione pubblica tra attori porno e prostitute che rendono impossibile mettere i film porno e la prostituzione sullo stesso piano. Nessuna delle due è una professione che merita di venire insultata ma è innegabile che ci sia un enorme divario tra le due e che entrambe presentino dei rischi non da poco.

10 – Ora (mentre scrivo questo, passerà un pezzo per la pubblicazione) sto leggendo Lovercraft; all’epoca deve avere fatto molto scalpore ma adesso i suoi mostri sono entrati nell’immaginario collettivo e li trovo classici, superati pur riconoscendo una qualche somiglianza collettiva e fisiognomica. Mi potresti descrivere un tuo mostro originale e secondo te mai visto da altri? Come te lo immagini? Una bella risposta visiva in un blog scritto!

Devo ammettere di non avere così tanta fantasia quando si tratta di inventare nuove creature: o mi baso su qualcosa che esiste già, oppure i miei antagonisti sono esseri umani o comunque con aspetto umano il cui comportamento li rende mostruosi. Risposta un po’ deludente, lo so, ma sono giorni che ci penso e non riesco a figurarmi nulla di nuovo o originale.

11 – Qual è il post del tuo blog che ti ha deluso maggiormente? Perché ha floppato con il tuo pubblico, perché rileggendolo ti sembrava fosse venuto meglio, perché non rispecchia più quello che sei ora.

A costo di suonare arrogante, devo dire che vado molto fiera di tutto ciò che ho scritto, anche se magari certi articoli non sono andati bene come avrei voluto. Tra essi quelli che meno sono stati letti sono quelli dedicati alle MAMAMOO e a Qveen Herby.

E con questa abbiamo finito con le domande fatte da Tony. Ora tocca alle mie:

  1. Se potessi cambiare una sola cosa nell’educazione che diamo ai bambini, cosa faresti per assicurarti come risultato un maggior equilibrio tra maschi e femmine?
  2. Se potessi leggere solo un’autrice/autore per i prossimi cinque anni, chi sceglieresti e perché?
  3. Se potessi scegliere un superpotere da avere per il resto dei tuoi anni, quale sarebbe? Lasceresti la tua vita normale per salvare il mondo a tempo (quasi) pieno?
  4. Le fanfiction sono letture valide o solo scopiazzature dei libri/film su cui sono basate?
  5. Credi sia importante parlare più di una lingua?
  6. L’essere umano è un animale sociale, eppure in certi momenti la solitudine è una scelta personale. Credi che per superare momenti bui le persone debbano fermarsi a riflettere da sole e analizzare i propri comportamenti o è meglio sfogarsi in compagnia e cercare una soluzione nel confronto?
  7. I podcast dei VIP sono interessanti o chiacchiere inutili che la gente segue solo per i conduttori?
  8. Quale programma della tv italiana attuale merita di venire cancellato dal palinsesto immediatamente? E perché?
  9. Domanda banale ma sempre interessante: se potessi parlare per un’ora con una persona vissuta in un momento qualsiasi della storia, viva o morta o un personaggio immaginario, famoso o no, chi sceglieresti e perché?
  10. Qual è il primo album che tu abbia mai comprato? Quel genere di musica di piace ancora o i tuoi gusti sono cambiati con gli anni?
  11. Credi sia possibile avere un dialogo civile con una persona che difende idee e/o ideologie completamente opposte alle tue?

Nomino i seguenti 6 blog, ma se altri vogliono partecipare sentitevi liberissimi di farlo!!

  1. Delirium Corner
  2. wwayne
  3. Evaporata
  4. La tana dei libri
  5. Il verbo leggere
  6. Il lettore curioso

18 pensieri riguardo “Liebster Award Tag – 2020

  1. Se potessi cambiare una sola cosa nell’educazione che diamo ai bambini, cosa faresti per assicurarti come risultato un maggior equilibrio tra maschi e femmine?
    Sicuramente eliminerei nei bambini la mentalità per cui i maschi giocano con i maschi e le femmine con le femmine, senza possibilità di comunicazione tra i 2 mondi: infatti se alcuni uomini arrivano a reputare le donne inferiori a loro è anche perché fin da piccolissimi sono sempre stati abituati a considerarle qualcosa di diverso e separato da loro. Se invece ci fosse stata comunicazione e amicizia tra questi uomini e il sesso femminile fin dall’infanzia, magari le cose sarebbero andate diversamente.
    Preciso che per dare questa risposta mi sono basato sulla mia esperienza personale: quando ero bambino le cose funzionavano così, e infatti un mio compagno delle elementari che giocava spesso con le femmine veniva additato come femminuccia (non come gay, perché l’omosessualità non sapevamo neanche cosa fosse: a quei tempi era un tabù assoluto).

    Se potessi leggere solo un’autrice/autore per i prossimi cinque anni, chi sceglieresti e perché?
    Carmine Abate, perché non mi ha mai deluso.

    Se potessi scegliere un superpotere da avere per il resto dei tuoi anni, quale sarebbe?
    Sicuramente la possibilità di viaggiare nel tempo: spesso si può rimediare agli errori anche senza questo superpotere, ma se ce l’avessimo sarebbe tutto molto più semplice.

    Lasceresti la tua vita normale per salvare il mondo a tempo (quasi) pieno?
    Si può fare tanto per il mondo anche conducendo una vita normale.

    Le fanfiction sono letture valide o solo scopiazzature dei libri/film su cui sono basate?
    Per principio non amo le rimasticature di roba già fatta. Tuttavia, per la legge dei grandi numeri non dubito che tra tutti gli autori di fanfiction ce ne siano alcuni validissimi.

    Credi sia importante parlare più di una lingua?
    Non è importante, è indispensabile: oggi senza inglese non vai da nessuna parte.

    L’essere umano è un animale sociale, eppure in certi momenti la solitudine è una scelta personale. Credi che per superare momenti bui le persone debbano fermarsi a riflettere da sole e analizzare i propri comportamenti o è meglio sfogarsi in compagnia e cercare una soluzione nel confronto?
    Accetto che una persona possa sfogarsi in compagnia e cerchi una soluzione confrontandosi con gli altri, a patto che questo non la porti a violare la privacy di qualcuno. Ad esempio, quando una ragazza è in crisi con il suo fidanzato e spiattella la cosa a tutti i suoi amici e amiche a mio giudizio fa qualcosa di abominevole, perché rende pubbliche delle vicende che dovrebbero rimanere strettamente private. La cosa è ancora più grave se ci sono di mezzo un matrimonio e dei figli.

    I podcast dei VIP sono interessanti o chiacchiere inutili che la gente segue solo per i conduttori?
    Anche in questo caso per la legge dei grandi numeri ci sarà sicuramente qualche vip in grado di tirar fuori delle riflessioni interessanti. Tuttavia, la maggior parte delle loro dirette Instagram (immagino che tu per podcast intenda questo) sono insopportabilmente logorroiche: di norma hanno già finito gli argomenti succosi dopo 5 minuti, eppure vanno avanti anche per 40. Non capiscono che quasi nessuno ha così tanta capacità di concentrazione da riuscire a seguire il filo dei loro ragionamenti per tutto quel tempo (a maggior ragione se diventano noiosi dopo pochissimo).

    Quale programma della tv italiana attuale merita di venire cancellato dal palinsesto immediatamente? E perché?
    Temptation Island, perché odio quando ai concorrenti vengono mostrati i video dei loro fidanzati e fidanzate che amoreggiano con qualcun altro. Non tanto per l’azione in sé, quanto per il sadismo con cui viene compiuta: è evidente la volontà di far star male il più possibile il concorrente, di logorarlo psicologicamente facendolo impazzire di gelosia.

    Domanda banale ma sempre interessante: se potessi parlare per un’ora con una persona vissuta in un momento qualsiasi della storia, viva o morta o un personaggio immaginario, famoso o no, chi sceglieresti e perché?
    Bobby Kennedy, perché è stato un grande uomo sfortunatamente eclissato dalla maggior fama del fratello.

    Qual è il primo album che tu abbia mai comprato? Quel genere di musica di piace ancora o i tuoi gusti sono cambiati con gli anni?
    Se escludiamo le compilation delle sigle dei cartoni di Cristina D’Avena, il primo album vero e proprio che abbia mai comprato è “Spice” delle Spice Girls: negli anni 90 erano delle vere e proprie superstar, e quindi qualsiasi cosa avesse il loro nome scritto sopra mandava in visibilio tutti, grandi e piccini.
    La musica delle Spice Girls era energia allo stato puro, e quel tipo di musica mi piace ancora.

    Credi sia possibile avere un dialogo civile con una persona che difende idee e/o ideologie completamente opposte alle tue?
    Assolutamente sì. Proprio qui su WordPress ho stabilito una bellissima amicizia con una signora che politicamente non potrebbe essere più distante da me (https://marisasalabelle.wordpress.com/). Spesso però questo non è possibile, perché molte persone di sinistra partono dal presupposto che chi vota a destra è stupido e/o ignorante: quando parti con quest’atteggiamento, è chiaro che le persone di destra si risentono e non ci può essere un dialogo costruttivo.
    Peraltro, le persone di sinistra (intese sia come politici che come elettori) non hanno mai capito che questo trattare dall’alto in basso chi non la pensa come loro li rende antipaticissimi agli occhi degli italiani, e che questo snobismo nelle urne si paga caro.

    Grazie mille per il premio! 🙂

    Piace a 1 persona

    1. 1 – ottima idea! Se ci si abitua fin da subito a condividere con maschi e femmine allo stesso modo il futuro sarà sicuramente più semplice e equilibrato!
      2 – ammetto di non conoscerlo, vado subito a cercare qualcosa di suo.
      3 – se io avessi quel potere so per certo che farei un sacco di disastri… 😅😂
      4 – per esperienza personale ti dico che hai ragione
      5 – verissimo
      6 – sono d’accordo
      7 – vero, spesso molti di loro continuano a parlare per il puro gusto di sentire la propria voce
      8 – da una parte concordo con te, dall’altra ammetto che è un programma talmente trash che non posso non guardarlo (pur riconoscendo un certo sadismo da parte dei produttori)
      9 – non ci avrei mai pensato…
      10 – certi classici non stancano mai!
      11 – non ho avuto abbastanza conversazioni politiche con gente con idee diverse dalle mie, quasi tutti i miei amici la pensano in modo simile, ma credo che il dibattito civile sia un’ottima forma di crescita e apprendimento

      "Mi piace"

      1. Anch’io faccio un’ammissione su Temptation Island: mi sono divertito come un pazzo quando mi hanno mandato su Whatsapp il video del falò di confronto tra Anna Pettinelli e il suo fidanzato. Il suo “BELLA PATATA SONO IO!!!” mi ha fatto spanciare dalle risate! 🙂 Grazie anche per aver commentato una per una tutte le mie risposte! 🙂

        Piace a 1 persona

  2. Non ho ricevuto la notifica. ☹️ Credo che le mie risposte saranno un po’ deludenti.
    1) Non ne ho idea. Penso di non essere proprio portato come educatore…
    2) Cinque anni sono tanti! Domanda cattiva! Forse Agatha Christie, che offre molto materiale.
    3) Poteri psichici, credo siano tra i pochi realmente utili nella vita vera. Cioè, sparare fiamme sarà pure scenografico, ma a che serve? Invece leggere nella mente delle persone o addirittura manipolarla… diamine! E no, non salverei il mondo, ma forse potrei silenziosamente intervenire per aiutare qualcuno se ci sono occasioni.
    4) Dovrebbero essere vietate dalla legge e dalla Convenzione di Ginevra. Sono drastico, ma non me ne pento minimamente.
    5) Nella peggiore delle ipotesi, può tornare utile. In certi casi, è fondamentale.
    6) Credo dipenda da soggetto a soggetto e anche dal momento che si vive.
    7) Non li seguo minimamente.
    8) Forse è meglio chiedersi quale NON si cancellerebbe. 😁 Seguo poco la tv, quasi nulla a dire il vero. Mi pare che i vari reality (inteso in senso ampio, programmi con una qualche competizione tra concorrenti) siano abbastanza deleteri per la già scarsa intelligenza dello spettatore tipo.
    9) Domanda difficilissima. Alessandro Magno, Eratostene di Cirene, Gesù, Carlo Magno, Giovanna d’Arco, Cristoforo Colombo… sono tanti i personaggi storici che mi piacerebbe mi raccontassero qualcosa delle loro opinioni ed esperienze. (Ho presupposto di poter parlare per qualche ragione la loro stessa lingua)
    10) Non posso rispondere a questa domanda.
    11) Forse si può restare civili ma non avere un dialogo. Oppure avere un dialogo, ma non troppo serio o approfondito. Dopotutto, ognuno ha le sue idee, non credo servirebbe a molto esporre ripetutamente le proprie opinioni divergenti. Mi spiego. Uno direbbe “Io penso questo per le ragioni 1, 2, 3”, l’altro direbbe “Io invece penso quest’altro per 1, 2, 3”. Fine. Possibilità che uno cambi idea, almeno su un argomento molto serio e/o vasto sono pochissime

    Piace a 1 persona

    1. 1 – ammetto di aver iniziato con una domanda bella complicata 😅
      2 – ottima scelta!!
      3 – buona idea…
      4 – molto drastico, ma è un’opinione perfettamente accettabile
      5 – sono d’accordo, non fa mai male sapere qualcosa in più
      6 – anche qui condivido pienamente
      7 – ottima scelta 😂
      8 Рvero, il numero di programmi interessanti ̬ con un certo spessore culturale sta calando in modo fin troppo drastico
      9 – tutte persone con un peso storico e un’importanza per la nostra società davvero enorme! Sarebbero discussioni davvero imperdibili…
      10 – no problem!
      11 – concordo: se uno ha le idee chiare non importa quanto l’altra persona sia brava in retorica, i cambi non avvengono per così poco.
      Grazie per aver partecipato!!!

      Piace a 1 persona

  3. sììì
    ho aspettato per giorni che lo pubblicassi e poi lo fai il giorno prima di un mio importantissimo esame, me ne sono accorto per caso che l’avevi postato!

    le risposte che mi sono piaciute di più sono la 4 e la 6^^

    belle domande, molto interessanti. per rispondere a quella del programma: U&D, troppi cretinetti pagati a fare i cretinetti, almeno la d’urso nn ha uno stuolo di 300 persone, di senza neuroni ci sono solo lei e i suoi ospiti.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...