Appunti di (ri)lettura · Libri

Appunti di (ri)lettura: Twilight

Come preannunciato qualche giorno fa, è arrivato il momento di parlare di Twilight!

Leggendo i libri a distanza di anni dalla volta precedente, sto notando molti particolare più tecnici, sia nello stile di scrittura (credo di aver letto la parola ‘ovviamente’ ottocentomila volte solo in questo romanzo…) sia nella storia vera e propria. E non vedo l’ora di parlarne, quindi bando alle ciance e buona lettura!

La prima cosa che si nota di Miss Swan è la sua innata grazia: a partire da pagina 19, la nostra signorina inizia a inciampare ogni tre per due. Per essere precisi, durante tutto il libro Bella cade/scivola due volte, sviene sei volte e inciampa sette volte. Insomma, deve essere chiaro come il sole al lettore che la ragazza non riesce a fare due passi senza crollare a terra. Chissà perché poi; sappiamo tutti che è umana e delicata, quindi a cosa serve sottolinearlo ogni cinque righe?

Ci sono moltissime differenze tra il libro e il film di cui non mi ricordavo affatto: prima fra tutti, la famosa scena nel bosco in cui Bella dice a Edward che conosce il suo segreto nel libro non esiste. Anche il loro primo appuntamento al ristorante va in modo diverso, sebbene non di molto; il personaggio di Lauren non esiste nei film mentre nei libri è una compagna di Bella che la tratta sempre piuttosto male. Altro particolare differente ha a che vedere con gli antagonisti: James e il suo gruppetto non attaccano mai mentre sono all’interno del territorio dei Cullen, nel libro arrivano solo alla fine, mentre nel film la minaccia che rappresentano viene mostrata molto prima nella storia.

Rileggendo il romanzo ho scoperto almeno due occasioni che ‘predicono’ il futuro di Bella: la prima volta è a pagina 19, dove Bella parla del suo ‘cervello difettoso’, particolare che Edward, sebbene con altre parole, conferma. Non solo Eddie non riesce a leggerle la mente, ma nemmeno Aro o Jane in New Moon riusciranno a usare i loro poteri su di lei. Quindi sappiamo fin da subito che la mente di Bella è diversa, ma il motivo ci verrà rivelato solo in Breaking Dawn. La seconda volta è a pagina 182, quando Bella dice chiaro e tondo che ”pur di averlo accanto mi sarei messa spontaneamente in pericolo”, ovvero ci viene svelata tutta la trama di New Moon.

Il prossimo punto sono in realtà due domande sulla natura dei vampiri. La prima è sulla loro pelle: volendo, se si coprissero dalla testa ai piedi di un buon fondotinta, potrebbero uscire al sole senza diventare palle da discoteca? O il sole passerebbe attraverso il make up???? Domanda número dos: se i vampiri possono passare anche anni senza respirare, perché non lo fanno quando sono intorno a Bella? Eddie Boy si risparmierebbe un sacco di seghe mentali e magari Jasper non avrebbe attaccato la ragazza di suo fratello…

Edward sarà anche un diciassettenne, ma lo è da quasi un secolo, quindi in teoria dovrebbe essere un pochino più maturo del diciassettenne medio, no? No, il tizio si comporta come un bambino. Il suo umore varia incredibilmente in fretta, passa dalla felicità alla rabbia nel giro di una sola domanda da parte di Bella. Voglio dire, hai detto alla tua ragazza che può farti le domande che vuoi, perché ti incazzi quando le fa? Soprattutto quanto tocca un tasto dolente senza saperlo, non puoi incazzarti con lei, mica legge il pensiero la ragazza!

Verso la fine scopriamo la storia di Alice, che si intreccia con quella di James. Devo ammettere che questo è un particolare che ho adorato, non tanto per come si riflette su Bella ed Edward, ma per la storia in sé. Mi sarebbe piaciuto però se SMeyer vi avesse dedicato più attenzione, magari accennando qualcosa prima della scoperta finale, dandole più importanza. Anche perché non credo che verrà più discussa, il che è un vero peccato.

7 pensieri riguardo “Appunti di (ri)lettura: Twilight

    1. La cosa più assurda è che ci sono personaggi che inciampa o comunque, sono imbranati per metà libro e poi passano l’altra metà a salvare il mondo e fare le spie. Certe cose non le capito mai…
      Grazie per i complimenti!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...