Appunti di (ri)lettura · Libri

Appunti di (ri)lettura: New Moon

We back baby!! Dopo aver parlato di Twilight continuiamo la saga con il secondo volume, New Moon. Tra tutti, questo è quello che mi piace meno, probabilmente per la mancanza di azione. Adoro l’amicizia tra Jacob e Bella, mi piace vedere come si sviluppa il loro rapporto, ma tutta la parte sulla depressione della ragazza mi annoia un po’. Con Eclipse dovrebbe andare meglio, sono curiosa di vedere come la parte narrata dal punto di vista di Jake mi colpisce anni dopo averla letta per l’ultima volta.

Iniziamo col botto: quando Bella viene tirata contro il muro da Edward, aprendosi il braccio, perché non sviene? In Twilight le era bastato vedere una goccia di sangue durante una lezione di biologia per farsi prendere dalla nausea, qui invece ha un taglio enorme che le viene ricucito mentre chiacchiera come se nulla fosse con Carlisle.

Dopo essere stata mollata da Eddie, Bella cade in depressione. Da quanto ne so, il modo in cui tale stato mentale viene rappresentato è molto ben fatto, perciò in teoria tutti intorno a lei dovrebbero sapere cosa le sta succedendo. Eppure Jessica, una delle sue migliori amiche, smette di parlarle e si incazza con lei quando Bella cerca di stabilire nuovamente una relazione un pochino più presente. Insomma, non dice nulla quando Bella si allontana per via della sua depressione, ma quando la ragazza cerca di avvicinarsi nuovamente ai suoi compagni Jessica è costantemente arrabbiata con lei. Insomma, il modo in cui Jessica reagisce sembra quasi demonizzare la depressione, come se Bella avesse la colpa di non riuscire a controllare le sue emozioni.

Sono rimasta sconvolta quando ho scoperto le età dei personaggi: sapevo che erano tutti giovani e che Eddie ha 17 anni; Bella ne compie 18 all’inizio del romanzo e i suoi compagni hanno più o meno la stessa età. Ma Jacob è stato la sorpresa maggiore: ha solo 16 anni… E Taylor Lautner ne aveva solo 17 quando ha girato il film. Il che rende abbastanza orribile pensare che moltissime adolescenti (e mamme!!!!!!!!! Questa è la parte peggiore!!!!!) hanno iniziato a vederlo quasi come un oggetto sessuale, interessante solo quando non aveva la maglietta addosso, quando il ragazzo non era nemmeno maggiorenne. Argh.

Tornando su temi un po’ più leggeri, il rapporto di amicizia tra Bella e Jacob prima del ritorno dei Cullen mi piace molto: i due sono spesso insieme, in giro per la montagna o in moto, ridendo e scherzando. Ad un certo punto riescono addirittura a parlare dei sentimenti di Jake e decidono di restare solo amici, rispettando i propri tempi e via dicendo. Poi Jake si trasforma e si allontana, Bella scopre la sua natura, i Cullen tornano e in Eclipse il rapporto va a farsi friggere. E’ un peccato, il personaggio di Jacob prima che tutto si complicasse mi piaceva molto, dopo diventa quasi un antagonista che il lettore deve odiare perché si mette in mezzo alla coppietta felice formata da Eddie e Bella.

Prima di concludere voglio parlare in breve della grazia naturale della nostra protagonista: nel secondo romanzo Bella cade/scivola solo 4 volte, sviene 2 e inciampa 3. Un grande progresso rispetto al libro precedente, ma questa volta ci sono ben 8 allucinazioni a tener compagnia alle rovinose cadute.

Punto finale: parliamo di Jacob e Charlie. Mentre Bella era depressa ed Edward lontano, il padre e l’amico della ragazza sono stati gli unici a occuparsi del suo bene, a cercare di aiutarla il più possibile. Eppure basta che Eddie torni e Bella si mette con lui e contro di loro. Charlie e Jake fanno bene a non fidarsi di Edward, lui ha causato i mesi più duri della vita di Bella e C&J hanno dovuto aiutarla a rimettersi insieme, eppure tutto il loro appoggio viene gettato dalla finestra quando il vampiretto torna. Non è giusto, i due si meritano più rispetto e comprensione da parte dei piccioncini, soprattutto da parte di Bella.

8 pensieri riguardo “Appunti di (ri)lettura: New Moon

  1. A differenza di Kristen Stewart e Robert Pattinson, Taylor Lautner è totalmente caduto nel dimenticatoio dopo la saga di Twilight. Non l’ho mai visto recitare, quindi non so dire se è successo per mancanza di talento o per pura e semplice sfortuna.

    Piace a 1 persona

      1. Non occorre essere un esperto di cinema per capire il valore di un film. Anzi, quando raccolgo pareri su un film tendo a fidarmi più del giudizio delle persone comuni che dei critici, perché questi ultimi tendono a badare più alla forma che alla sostanza, e quindi a incensare dei film che magari sono perfetti tecnicamente, ma insulsi per quanto riguarda la storia.
        Mi hai fatto illuminare d’immenso quando hai nominato Lily Collins, perché ha recitato nello splendido L’eccezione alla regola: se non l’hai visto, te lo consiglio caldamente. Mi è piaciuto così tanto che gli ho riservato un posto d’onore in questa classifica: https://wwayne.wordpress.com/2019/12/01/i-10-film-piu-belli-del-decennio/. Grazie per la risposta! 🙂

        Piace a 1 persona

      2. Hai ragione sui critici, spesso i loro pareri sono validi solo per altri critici mentre invece il pubblico apprezza il film.
        L’eccezione alla regola non lo conosco, darò un’occhiata!

        "Mi piace"

    1. Anche io ho scoperto la sua età da poco e ne sono rimasta sconvolta!!
      Vero che per ora cade meno, ma Eclipse è il doppio di New Moon, ho il sospetto che nel terzo cadrà tutte le volte che non l’ha fatto nel secondo 😅😂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...