Libri · Mattoni Miliari

Mattoni Miliari – La signora delle camelie, Alexandre Dumas

  • Titolo: La signora delle camelie (o La dama delle camelie)
  • Autore: Alexandre Dumas figlio
  • Pagine: circa 190
  • Genere: romantico, drammatico
  • Anno e paese di pubblicazione: 1848, Francia
  • Ambientazione: Francia, prima metà dell’Ottocento
  • Protagonista: Armand Duval
  • Coprotagonista: Marguerite Gautier
  • Voto: 10/10
  • Livello di ‘mattonaggine’: 3.5/5

Trama: Dopo aver partecipato all’asta dei mobili di una prostituta molto in vista a Parigi, il narratore finisce con fare la conoscenza dell’uomo di cui lei era innamorata e ricambiata, ovvero Armand Duval, un giovane di buona famiglia. Duval decide di confidare al suo nuovo amico la sua storia con Marguerite, a partire dal loro primo incontro e l’inizio della loro relazione, per poi descrivere i pochi mesi passati insieme e la dolorosa fine di quel rapporto quasi proibito.

Da leggere se: vi piacciono i romanzi semplici, lineari, senza colpi di scena spettacolari ma di forte impatto emotivo; se cercate una lettura intrigante da leggere sotto l’ombrellone; se volete dei protagonisti diversi dal solito sia dal punto di vista della classe sociale e il loro lavoro, sia per la loro mentalità, molto aperta sotto certi punti di vista e chiusa e ipocrita sotto altri (Duval, ti odio ❤️); e infine se non ne avete mai abbastanza di figure femminili forti, impossibili da odiare, pronte a compiere sacrifici per quello che vogliono ottenere e semplicemente fantastiche.

Da evitare se: non vi interessano i romanzi d’amore, soprattutto quelli tormentati; se non sopportate i codardi e gli ipocriti (maledetto Duval, non ti meriti nemmeno di pensare a Marguerite); se cercate storie magari anche drammatiche ma dal finale felice; e infine se volete solo una storiella per occupare qualche ora vuota, perché i personaggi e la storia mi rimarranno in testa a lungo, volenti o nolenti.

5 pensieri riguardo “Mattoni Miliari – La signora delle camelie, Alexandre Dumas

  1. Anche a me di recente è capitato per le mani un libro da 10: “Verrà il tempo per noi” di Gianni Gardon. L’ho comprato con delle aspettative molto basse (perché gli autori emergenti producono spesso dei romanzi di livello amatoriale), invece ho scoperto un vero e proprio gioiello.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...