Libri · Mattoni Miliari

Mattoni Miliari – Madame Bovary, Gustave Flaubert

  • Titolo: Madame Bovary
  • Autore: Gustave Flaubert
  • Pagine: 385
  • Genere: romantico, drammatico
  • Anno e paese di pubblicazione: 1856, Francia
  • Ambientazione: Francia, 1827-1846
  • Protagonista: Emma Bovary
  • Coprotagonista: Charles Bovary
  • Voto: 7.5/10
  • Livello di ‘mattonaggine’: 3.5/5

Trama: Charles Bovary sposa in seconda nozze la giovane Emma, che da anni sogna di poter vivere una vita romantica, piena di ricchezze e fascino. Le finanze del marito però non le permettono di ottenere tutto quello che vuole, e la giovane è sempre più annoiata della sua relazione e del suo ruolo di moglie di un modesto medico di campagna. Così, dopo aver cambiato città, Emma conosce il giovane Leon, che inizia a corteggiarla ma senza successo. Dopo la sua partenza, il ricco Rodolphe prova a conquistare Emma, che questa volta cede, credendo alle belle ma vuote promesse dell’uomo. Ma ci vuole poco affinché questa relazione si concluda con dure conseguenze per Emma, che ben presto si ritrova a vivere la stessa noiosa vita di prima, almeno fino a quando incontra di nuovo una vecchia conoscenza che potrebbe cambiare tutto, se solo le conseguenze delle sue azioni non stessero iniziando a farsi sempre più pesanti e incontrollabili.

Da leggere se: cercate un romanzo poetico, scritto con uno stile molto elegante e in grado di evocare immagini bellissime; se avete letto e vi è piaciuto ‘Le relazioni pericolose’: sebbene la storia sia molto diversa, entrambi i romanzi hanno alcuni aspetti in comune tra cui l’adulterio, la seduzione e l’amore che può nascere in casi del genere; se cercate una protagonista unica, dato che Emma non è la solita santa che vediamo nei libri dell’epoca, anzi, è capricciosa, volubile, tradisce il marito e trascura la figlia senza nessun rimpianto; e infine se volete una storia diversa dal solito, di trasgressione e seduzione, ma anche di tanta noia ed errori.

Da evitare se: non vi interessano le storie lunghe e leggermente ripetitive per quanto riguarda il comportamento dei protagonisti; se non volete leggere finali tristi e dolorosi in dettagli piuttosto chiari e grafici; non siete sicuri che Emma vi possa piacere, perché in tal caso la storia diventa una palla da finire; e infine se non volete leggere storie di tradimenti, bugie e emozioni calpestate senza troppi problemi.

Un pensiero riguardo “Mattoni Miliari – Madame Bovary, Gustave Flaubert

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...