Serie e Film · Serie TV

Il “meglio” di Hotel Hell

Qualche settimana fa ho deciso di fare una maratona dei vari programmi di Gordon Ramsay, o almeno di una parte di essi, ovvero Hotel Hell, Kitchen Nightmares UK e Kitchen Nightmares US. Che ci posso fare, ho un debole per le scenate di Gordon e i padroni narcisisti/mai nel torto di ristoranti e alberghi in giro per il mondo. Ma per fortuna non tutte le storie sono negative, anzi, i finali felici esistono e mi piacciono davvero tanto, quindi questa classifica ha un misto di finali lieti e non.

Buona visione!

Struttura del programma

La struttura degli episodi di Hotel Hell è quasi la stessa di Kitchen Nightmares: Gordon arriva, fa il check in, poi pranzo o cena nel ristorante, segue una cena disastroso, notte insonne, al mattino dopo si confronta con lo staff e cerca di risolvere i vari problemi. Verso la fine dell’episodio, dopo vari cambi nel menù e in alcune stanze, c’è un secondo pasto (o terzo, a seconda dei casi) con ospiti e clienti paganti nel quale lo staff si mette alla prova per vedere se tutto funziona. In genere va tutto bene e Gordon lascia quindi l’albergo.

Durante tutto il suo soggiorno Ramsay si scontra con i padroni della struttura e con lo staff nel tentativo di capire le cause dei loro problemi e risolverli, spesso assumendo un ruolo più da terapista che cuoco. Molte volte Gordon incontra ex dipendenti, ospiti o abitanti della cittadina in cui si trova per scoprire come si comportano i padroni dello stabile nei confronti dello staff o con i loro concittadini e per presentare un feedback da parte di vari clienti insoddisfatti dando così l’opportunità ai proprietari di capire come e dove sbagliano. Altro particolare che viene ripetuto quasi sempre è un test batteriologico delle stanze e uno con una luce ultravioletta per i fluidi su lenzuola e coperte: i risultati sono sempre abbastanza schifosi ma il confronto tra Ramsay e i padroni che spesso segue i test sono sempre esilaranti.

Top Ten episodesssssssss

10 – Keating Hotel, 1×04

Il Keating è di proprietà di un appassionato di macchine che ha decorato l’albergo come se fosse un’auto, con oggetti di design inutili e scomodi. Il menù fa schifo (vi nomino un piatto che vi farà capire l’orrore del posto: il dolce che Ramsay prova a mangiare è una pizza al cioccolato, fragole e bacon.), il posto sembra più un bordello che un hotel e non hanno nemmeno una macchina per stirare le lenzuola. E come se non bastasse, lo staff viene trattato in modo orribile. Dopo vari scontri e uno svenimento, Gordon riesce a convincere il proprietario che è ora di cambiare.

Ciò che mi ha divertito dell’episodio è il proprietario, testardo come pochi. Ci vogliono un bel po’ di urla e scontri per fargli capire cosa deve cambiare, dato che lui stesso aveva detto all’inizio che aveva decorato il posto e creato il menù pensando a quello che voleva lui, invece di preoccuparsi dei clienti. Ad oggi, il posto è ancora aperto con recensioni miste. Ma ho trovato un video di uno youtuber americano che solo qualche mese fa ha rivisitato il posto e non solo ha scoperto come il proprietario abbia rovinato tutti i cambi di Ramsay risistemando le stanze com’erano all’inizio ma ha mostrato come il livello di pulizia delle stanze sia di nuovo pessimo.

9 – Calumet Inn, 2×05

Le sorelle Vanda e Rina hanno ricevuto questo hotel in regalo dal loro padre, ma sebbene dicano di adorarlo non fanno nulla per guidare lo staff nella giusta direzione per avere successo. Anzi, le due lasciano tutto il lavoro allo staff che viene trattato come schiavi, con la manager costretta a lavorare come cameriera e correre qua e là sistemando lampadine e portando bottigliette d’acqua. Nel frattempo le due piangono, si lamentano, dormono fino alle 15 e fanno scenate degne delle migliori tragedie greche. Ramsay, dopo essersi scontrato con loro, le da un ultimatum: se le due non iniziano a darsi da fare sul serio, devono lasciare tutto nelle mani del loro staff (perfettamente competente ma bloccato dai loro capricci) e andarsene dal posto, restando padrone dell’hotel ma senza lavorarci.

Il motivo per cui questo episodio mi piace è perché lo staff viene premiato per il loro duro lavoro e la fedeltà nei confronti dell’albergo. Ramsay capisce subito che i dipendenti sono in grado di far funzionare il posto, perciò convince le sorelle a dare un’opportunità alla manager, ai camerieri e i cuochi di fare il loro dovere per un certo periodo le cose andarono molto bene, come indicato in questo articolo. Nel 2015 però le sorelle hanno venduto il Calumet, che dopo aver cambiato un paio di proprietari è stato chiuso nel 2019.

8 – Monticello Hotel, 2×02

Il proprietario del Monticello ha ereditato il posto della sua prima fidanzata, una donna più vecchia di lui di decine di anni. Ora indossa anelli di diamanti, ha varie macchine antiche e una fidanzata, anche lei molto più anziana di lui, e un problema con l’alcohol. Ma il peggio è che, nonostante tutti i suoi soldi, non paga lo staff, che ormai è al limite della sopportazione. Gordon deve quindi aprire gli occhi al proprietario non solo sulle pessime decisioni prese per quanto riguarda l’albergo, ma anche convincerlo a cercare aiuto per risolvere il suo alcolismo.

Anche in questo episodio lo staff è preparato e adatto al lavoro che dovrebbero svolgere, ma il proprietario rischia di rovinare tutto; poco prima dell’arrivo di Gordon infatti l’uomo aveva passato una notte in carcere per aver guidato da ubriaco. Inoltre nell’episodio vediamo Ramsay preoccuparsi davvero per lui e fare tutto il possibile per aiutarlo: mi è piaciuto il modo in cui questo discorso è stato affrontato, senza colpevolizzare nessuno ma cercando una soluzione duratura. Purtroppo, nonostante tutti gli sforzi, il Monticello venne chiuso nel 2014 e venduto nel 2017.

7 – Juniper Hill, 1×01/1×02

La prima stagione inizia con il botto: Ramsay infatti si trova in un albergo talmente pieno di problemi e con un proprietario tanto testardo e difficile da convincere che ci vogliono ben due episodi per sistemare tutti i problemi. Il Juniper Hill è un edificio molto bello e con una certa importanza storica, pieno zeppo di oggetti di antiquariato di dubbio valore, sporco, con un menù pieno di cibi surgelati o comprati già pronti e un proprietario e un investitore da vero incubo: Robert si è fatto comprare l’albergo dal fidanzato Ari e i due si comportano da dittatori, più che da proprietari. Invitano amici a cui offrono pasti regolarmente, trattano lo staff come se fossero i loro domestici e non li pagano nemmeno in tempo (e rubano le loro mance, non dimentichiamocene). Insomma, Ramsay si trova subito a dover affrontare un’enorme sfida, ovvero quella di dimostrare a Robert e Ari che il loro comportamento egocentrico e irresponsabile li sta rovinando e sta distruggendo le vite dei loro dipendenti.

Chiamatemi crudele, ma vedere due persone con un ego più grande del loro hotel venire messe al loro posto da Gordon è moooooolto piacevole e divertente. Dopotutto, se tratti i tuoi dipendenti come pezze da piedi ti meriti che qualcuno ti affronti a muso duro e ti mostri tutto quello che stai facendo male. A quanto pare però lo scontro non ha avuto tutti i risultati voluti, dato che poco dopo il programma i debiti di Bob&Ari sono diventati insostenibili e i due hanno dovuto vendere il Juniper Hill e Ari è stato arrestato per aver attaccato un poliziotto.

6 – Roosevelt Inn, 1×06

Il Roosevelt si trova all’interno di una vecchia scuola elementare. Senza consultarsi con la moglie, il padrone dell’albergo l’ha comprato e ora lo sta mandando in rovina, senza perderci il sonno. La moglie lavora come una schiava, lui invece finge di essere prima un cuoco e poi Sherlock Holmes durante una cena con delitto. E’ una situazione davvero tragicomica che Gordon deve sistemare prima che la tensione e il malcontento raggiungano livelli estremi rovinando la reputazione dell’hotel irreparabilmente.

Secondo l’onnisciente internet, il Roosevelt è ancora aperto e sembra proprio che il nostro Sherlock-wannabe sia cambiato e tratti finalmente staff, clienti e soprattutto la moglie con il rispetto che si meritano. Io però non so se mi fido delle recensioni: il tipo era piuttosto inquietante…

5 – Meson De Mesilla, 2×01

Il Meson de Mesilla si trova in New Mexico, ma la proprietaria, Cali, l’ha decorato secondo quello che lei definisce uno stile toscano e che non solo non ha nulla a che vedere con la regione italiana ma è tutto beige, basic, senza colazione e con un menù orribile. Il vero problema però è Cali, e non solo perché è convinta di saper imitare alla perfezione Cher con il risultato di rovinare l’udito a chiunque si trovi nel raggio di 10 km, ma perché è una pessima proprietaria. E come se non bastasse, il suo manager le sparla alle spalle, cercando di metterle lo staff contro. Nel bel mezzo di questo ambiente bello incasinato, una nota molto positiva è il giovane aiuto cuoco David: il ragazzo è sempre allegro e positivo e ha un food track che persino Ramsay ammira.

Peggiori sono i proprietari, più esilaranti e spassosi sono gli episodi, almeno per me. E devo dire che Cali è una delle persone più testarde che ho visto nel programma, cosa che mi diverte sempre moltissimo. Mi spiace per lo staff che deve sorbirsela, ma sono sicura che gli spettatori la adorano, soprattutto quando dimostra tutta la sua ingratitudine al make over fatto dal team di Ramsay, arrivando a criticare la nuova mobilia e l’arredamento dal valore di 150.000 dollari. E’ possibile però che la sua testardaggine alla fine abbia avuto la peggio, dato che qualche anno dopo il Meson è stato venduto a nuovi proprietari che sembrano aver sfruttato al meglio l’edificio e la posizione per ottenere un discreto successo.

4 – Angler’s Lodge, 3×01

Dave, Dede e i loro figli hanno costruito questo magnifico albergo dal nulla nel giro di qualche anno, ma una terribile tragedia sta rovinando ancora tempo dopo il loro business. Ramsay deve trovare un modo per motivare nuovamente i membri della famiglia a prendersi cura tanto dell’albergo quanto di loro stessi. Non sarà facile, ma la speranza di poter migliorare spingerà tutti quanti a dare il massimo.

Questo episodio mi ha colpito particolarmente perché è drammatico ma con un messaggio di speranza sempre presente. Vediamo una famiglia in crisi che cerca davvero di migliorare e di superare le difficoltà, sebbene non sia facile; eppure tutti cercano di fare del loro meglio. E i risultati si vedono, dato che non sono l’Angler’s Lodge è ancora aperto, ma le recensioni sono ottime.

3 – Lakeview Hotel, 3×05

I due proprietari del Lakeview Hotel sono una coppia sposata con figli che odia i bambini, almeno per quanto riguarda il loro business. I più piccoli infatti non sono ammessi nell’albergo, il che in realtà è una fortuna: il posto è pieno di polvere e ragnatele ovunque, il padrone non offre assaggi di gelato, è sessista nei confronti delle cameriere e sia lui sia la moglie usano ogni scusa possibile per urlare tanto ai clienti quanto allo staff. Insomma, l’atmosfera del posto è orribile e si preannuncia come una grande sfida per Ramsay.

Anche qui vediamo vari scontri tra lo chef e i proprietari, con mio grande piacere: la coppia non riesce a vedere i propri errori e non ammette di aver sbagliato con risultati orribili per il business ma fantastici per me. Nonostante tutto, il posto è ancora aperto, sebbene le recensioni non siano il massimo, anzi…

2 – Vienna Inn, 3×02

Questo episodio è fantastico. L’albergo ha una pessima reputazione nella città, dove tutti sono convinti che sia una specie di club per orge/scambisti, cosa che i due proprietari negano veementemente. Eppure le loro azioni raccontano un’altra storia: lui è inquietante e fin troppo sorridente, lei parla di sesso con i clienti e flirta con Ramsay come se non ci fosse un domani. Come se l’atmosfera strana e creepy non bastasse, il personale deve indossare uniformi orribili e carissime, il posto è pieno di oggetti inutili, il cibo fa schifo e i due padroni vivono (e litigano molto rumorosamente) nella struttura, con gran disagio di tutti tranne loro.

La fine di questo albergo è strana: i due sono chiaramente scontenti dei cambi fatti dallo staff del programma e pronti a tornare sui loro passi, ma non è tutto: secondo il sito realityrevisited.com, le recensioni dell’albergo erano poco chiare, forse addirittura false e in più ci fu un incendio che distrusse il posto, costringendo la nostra adorabile coppietta a venderlo.

1 – Hotel Chester, 2×04

La famiglia proprietaria del Chester è una delle più belle che abbia mai visto alla tele. Dopo un incidente che ha bloccato a letto il padre per mesi, costringendo la madre a lavorare in cucina senza una vera conoscenza di come funziona una cucina professionale, l’albergo sta ormai sprofondando nei debiti. Il posto è abbastanza pulito e tenuto il meglio possibile, il cibo però è pessimo. Si vede chiaramente che la famiglia si sta sforzando il più possibile e che tutti vogliono imparare da Gordon, così quando lo chef arriva e riesce a motivare nuovamente tutti, l’albergo si trasforma in un posto nuovo, bellissimo, pieno di idee che funzionano e ottimo cibo.

Ancora oggi le recensioni sono ottime, sia per quanto riguarda il cibo sia per l’hotel; come era chiaro, la famiglia era solo stanca, aveva solo bisogno di una spinta per poter ripartire e dimostrare a tutti quanto potenziale avessero davvero. Ho trovato commovente questo episodio perché vediamo gente di cuore pronta a lottare per i propri sogni, anche quando attraversano momenti di stallo e di insuccesso. Sono un ottimo esempio di come ci si possa riprendere anche dai momenti più sconfortanti e dolorosi per ricominciare a lottare.

4 pensieri riguardo “Il “meglio” di Hotel Hell

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...