Avventure in ostello

Lavorare come receptionist: manuale di sopravvivenza

Sono passati diecimila anni luce dall’ultima volta che ho scritto un articolo riguardo il mondo degli ostelli (lo so, gli anni luce misurano la distanza e blah blah blah, ma capite cosa voglio dire no?); ora però ho avuto un’idea che finalmente reputo interessante abbastanza da potervi dedicare un post intero. Questa volta parliamo dello staff dell’ostello, in particolare delle/dei receptionist.

Cari colleghi, il nostro è un lavoro molto… interessante, intenso e spesso ci richiede una pazienza sovrumana. Nei miei tre anni di esperienza ho accumulato una serie di idee/consigli per rendere il lavoro più facile e produttivo che ora voglio condividere con tutti voi, in parte per aiutare qualcuno, se serve, in parte perché ho bisogno di sfogarmi un po’.

1 – Partiamo da una delle cose che più mi stanno facendo impazzire in questi giorni, ovvero gli ospiti che parlano per ore e ore e ore e ore e ore e ore. Ogni tanto capita gente del genere, che preferisce passare tutto il loro soggiorno a parlare con receptionist che non ascoltano e poveri ospiti indifesi invece di visitare la città. Il mio consiglio è quello di dirgli per favore di tacere, e se non funzione, di raggiungere un livello di mentalità zen che vi permetta di ridurre il chiacchiericcio a un mero rumore di sottofondo, come le macchine in strada o le tastiere dei computer. Fate entrare le loro parole da un orecchio e fatele uscire dall’altro. Non è facile, ma è sempre meglio che perdere la pazienta e prendere la gente a pugni suoi denti.

2Non portatevi il lavoro a casa: una volta usciti dall’ostello, dimenticate tutto e tutti, a meno che non vogliate impazzire. Ricordare qualche episodio a caso per ridere con gli amici non è un problema, ma se passate tutte le ore al di fuori del posto di lavoro pensando ai clienti, i loro problemi e le loro richieste, non c’è santo che tenga, tempo poche settimane e diventerete pazzi/e.

3 – A costo di suonare banale, scrivetevi tutto quello che dovete fare, tutte le questioni che sorgono durante la giornata. Capita spesso di venire presi da tutto quello che accade attorno a noi, con il rischio di dimenticare un particolare importante per giorni e giorni. Buttando giù quello che dovete fare un su un pezzo di carta ridurrete al minimo gli errori e renderete più facile il lavoro.

4 Portatevi qualcosa da leggere, perché le ore morte ci sono e sono noiosissime.

5Preparatevi psicologicamente a dover rispondere a richieste assurde di tutti i tipi. Dalla tv in camera ai cioccolatini sul cuscino, passando per torte rosse a cinque piani servita a bordo piscina, rose, la possibilità di prendere la residenza/domicilio in ostello e macchine private per gli ospiti, la lista non avrà mai fine.

6 – Sapere varie lingue straniere aiuta sempre molto.

7 – Una volta imparate a memoria le informazioni generali da dare ai clienti durante il check in, il processo diventerà super automatico e vi permetterà di fare più cose alla volta. In più, se la routine del check in vi è ormai familiare, è difficile che la sbagliate: anche se vi potrà sembra di aver saltato un pezzo in certe occasioni, il 90% delle volte avrete fatto tutto correttamente.

8 – Chiacchierate con gli ospiti: in questo modo, oltre a farvi nuovi amici e scoprire mondi nuovi, potrete lasciare loro un ottimo ricordo.

9 – Per quanto possiate volerlo, bere mentre lavorate non è una buona idea. Sul serio, ci saranno momenti in cui vorrete tracannare un litro di vodka oppure buttarvi giù da una finestra, ma purtroppo nessuna delle due opzioni sarà fattibile.

10 – L’omicidio è ancora illegale, quindi niente da fare nemmeno su questo fronte. Portate pazienza, amici miei.

(ok, forse sto parlando più per me che per altri, ora come ora, ma non importa)

You know you love me,

XOXO,

Alix

4 pensieri riguardo “Lavorare come receptionist: manuale di sopravvivenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...