Bookmas 2020 · Consigli di lettura · Libri

Ti consiglio il libro perfetto – capitolo 6: It’s Sci-fi time!! | Bookmas 2020 Day 16

Oggi tornano i consigli di lettura!!! 🎉🎉🎉
Data la mole di romanzi sci-fi letti ultimamente, ho deciso di concentrarmi proprio su questo genere, con qualche classico, un paio di distopie e molto altro. Fatemi sapere se avete letto alcuni di questi titoli!! Se credete che manchino alcuni titoli segnalatemelo pure!

  • Per chi amerebbe Romeo e Giulietta, se solo ci fossero più sangue alieno e pianeti in guerra: SAGA, scritto da Brian Vaughan e illustrato da Fiona Staples. Sebbene al momento la storia non sia conclusa, i nove albi che la compongono sono spettacolari. Alana e Marko, soldati di due pianeti in guerra da secoli, si innamorano e fuggono insieme per poi dare alla luce una bambina, Hazel. Nel tentativo di stroncare questa relazione opposta, i loro pianeti mandano sulle loro tracce dei terribili cacciatori di taglie, ma anche un principe particolarmente interessato ad Alana. Le illustrazioni di questa graphic novel sono spettacolari e la trama super intrigante, ma evitatelo se siete particolarmente sensibili: la storia non si fa problemi ad essere estremamente grafica e dettagliata, nel bene e nel male.
  • Per chi vuole una storia legata al medioambiente: Annientamento, J. Vandermeer. Primo volume della Trilogia dell’Area X, al contrario dei due sequel Annientamento è molto bello, originale e scritto in modo chiaro e diretto; gli altri due invece diventano noiosi e fin troppo complessi. Annientamento segue un gruppo di donne senza nome ma indicate con la scienza di cui si occupano mentre entrano nella temuta e pericolosa Area X, luogo misterioso nato in seguito a un disastro ambientale e dal quale solo pochissimi superstiti sono tornati dopo le prime spedizioni. Ora tocca a queste cinque donne, ma qualunque sia il segreto dell’Area, nessuna di loro potrebbe davvero essere pronta ad affrontarlo… Sempre che riescano a sopravvivere al primo giorno.
  • Per chi ama i videogiochi e gli anni ’80: Ready Player One, E. Cline. Attorno al 2040, l’umanità ha abbandonato il mondo a sé stesso per passare tutto il tempo su OASIS, una realtà virtuale/videogioco che permette a tutti di essere e fare quello che vogliono. Ma, quando il creatore di OASIS muore lasciandolo in eredità a chiunque vinca una speciale caccia al tesoro da lui creata, tutto il mondo cerca inutilmente di vincerla. Cinque anni dopo l’annuncio di tale caccia, Wade Watts potrebbe aver trovato l’indizio necessario per iniziare davvero la ricerca, ma la temibile azienda IOI e il suo spietato CEO sono pronti a tutto pur di vincere, e Wade potrà solo fare affidamento sulla sua conoscenza della cultura pop degli anni ’80, alcuni amici mai incontrati prima e una misteriosa ragazza di cui si è innamorato. RPO è fantastico, un turbine di emozioni e azione descritta alla perfezione in un mondo dettagliatissimo e originale come pochi. Lo consiglio davvero a tutti, anche se, come me, non sapete nulla né degli anni ’80 né di videogiochi.
  • Per chi ama i libri sui sogni: La falce dei cieli, Ursula K. Le Guin. George Orr ha un potere enorme e spaventoso: i suoi sogni possono cambiare la realtà senza che nessuno, oltre a lui, si ricordi di come era il mondo prima. Dopo aver abusato di droghe per poter dormire senza sogni, George è costretto dal governo a rivolgersi a uno psicologo specializzato nelle varie fasi del sonno per trovare una soluzione. Ma il dottor Haber, una volta scoperta la capacità di George, si rivela meno professionale del previsto e spinge il suo paziente a rendere il mondo un posto perfetto. L’unico problema è che George non riesce a controllare i suoi sogni, e ben presto i due si renderanno conto che la perfezione non esiste e che i loro cambi potrebbero avere effetti enormi e imprevisti… Il punto forte di questo romanzo è sicuramente il protagonista, che pur avendo poteri che nessun altro possiede, resta sempre e comunque un uomo normale, con desideri e emozioni umane.
  • Per chi vuole un romanzo sui vampiri che non sia Dracula o Twilight: Io sono leggenda, Richard Matheson. Bob Neville è l’unico umano rimasto sulla Terra, ora popolata da vampiri. Di giorno, Bob gira per la città uccidendoli e rinforzando le barricate che proteggono la sua casa, mentre di notte cerca di dormire nonostante i continui assalti dei suoi nemici. Ma i vampiri non sono il solo problema che l’uomo deve affrontare: la necessità di sopravvivere e i rimpianti per la morte della figlia e la moglie rischiano costantemente di distruggerlo tanto quanto i mostri che si trovano fuori dalla sua casa. Se avete visto il film con Will Smith, beh, lasciatelo perdere del tutto: il libro è diversissimo. A partire dai nemici, fino alla storia di Bob e il finale, il romanzo è meno grafico e molto più introspettivo, ma altrettanto spettacolare. E lo stile è talmente scorrevole e accattivante che si legge in un colpo solo. Qui trovate una recensione più completa!
  • Per chi ama i romanzi dedicati a mondi futuristici violenti e che non perdonano: Bay City (conosciuto anche come Altered Carbon), Richard K. Morgan. In un futuro che permette agli esseri umani di raccogliere la propria coscienza in una piccola ‘pila’ alla base del collo e cambiare corpo dopo la morte, Takeshi Kovacs, un soldato che da anni è in prigione, viene liberato da un ricco affarista che lo assume per risolvere un delitto, ovvero il suo stesso omicidio. Sbalzato in un nuovo corpo, senza la propria compagna e senza sapere di chi potersi fidare, Takeshi può fare affidamento solo sul proprio allenamento per arrivare vivo alla verità, che nasconde un segreto enorme collegato ai bassifondi del mondo duro e implacabile in cui il romanzo è basato. Bay City è un libro pieno di azione, che non lascia prendere il fiato; Takeshi è continuamente in movimento e il lettore non può non appassionarsi alla sua storia e il mistero che cerca di risolvere. Occhio alle scene di tortura, potrebbero essere un po’ troppo dettagliate per alcuni lettori!
  • Per chi cerca una storia con una protagonista senza eguali: Artemis, Andy Weir. Jazz è una giovane donna nata e vissuta nella città di Artemis, la prima metropoli costruita sulla Luna. Non ha mai lasciato il satellite della Terra e, in seguito a un litigio con il padre, si guadagna da vivere come contrabbandiere; un giorno però uno dei suoi clienti, un ricco uomo di affari, le propone un compito diverso ed estremamente ben remunerativo: se accetta, Jazz deve manomettere certe componenti di una fabbrica che si trova all’esterno della calotta che protegge Artemis dalla mancanza di atmosfera della Luna. La donna accetta ma si ritrova improvvisamente in pericolo quando il suo committente viene trovato ucciso e la colpa ricade su di lei. Con la polizia di un’intera città alle spalle, solo pochissimi amici ad appoggiarla e il suo cervello come guida, Jazz deve risolvere il mistero che circonda l’assassinio del suo datore di lavoro, in qualche modo collegato alla fabbrica che Jazz doveva manomettere all’inizio. Se volete una recensione un pochino più estesa, la trovate qui. Se invece non avete tempo per leggere un altro articolo, lasciate che vi descriva il libro in tre parole: esilarante, action-packed e indimenticabile.
  • Per chi vuole pensare un po’ sulla sorte e la nascita dell’umanità: Cronache Marziane, Ray Bradbury. Okay, so che è una strana descrizione, ma ora mi spiego: in una serie di racconti/capitoli lunghi, Bradbury immagina cosa potrebbe succedere se l’umanità colonizzasse Marte, nonostante la presenza di una razza “autoctona”. Seguendo le fasi che abbiamo visto milioni di volte nella storia dell’umanità, ogni volta che un paese ne colonizza un altro, Marte si trasforma, così come i suoi abitanti, vecchi e nuovi; con uno dei finali più belli che abbia mai letto, Cronache marziane prospetta un futuro (e magari anche un passato) nuovo di zecca per l’essere umano. Consiglio questo libro a chi abbia un minimo di pazienza, perché certe descrizioni possono essere un po’ lunghe, ma vi prometto che ne vale assolutamente la pena.
  • Per chi vuole leggere un classico meraviglioso: Frankenstein, Mary Shelley. Lo so, scelta banale, ma la storia di Victor Frankenstein e soprattutto della sua creazione è molto di più che un classico da leggere al liceo e dimenticare subito dopo. Mary Shelley, la cui stessa vita potrebbe essere il centro di romanzi super affascinanti, scrive il primo libro in cui un atto di creazione non ha nulla a che vedere con la religione e mette le basi non solo per un nuovo tipo di letteratura, ma unisce anche caratteristiche del romanzo gotico con correnti filosofiche e politiche in un vero capolavoro. E ricordate sempre: il vero mostro non è la creatura, ma Victor Frankenstein!!!
  • Per chi vuole un libro che unisca elementi fantasy con aspetti sci-fi: Il mondo di Rocannon, Ursula K Le Guin. Il comandante Rocannon viene incaricato dalla Lega di cui fa parte di contattare gli abitanti di Fomalhaut II, popolato da umanoidi la cui società è strutturata similarmente al feudalesimo medievale. Dopo aver perso la sua nave in seguito a uno scontro, Rocannon deve mettersi in contatto con la Lega attraverso una stazione che si trova a una grande distanza dal castello in cui si trova, e assieme a un gruppetto di uomini parte per raggiungere il suo obbiettivo, scontrandosi con vari nemici e guadagnandosi nel frattempo il rispetto dei suoi compagni. Il mondo di Rocannon è il primo libro del Ciclo dell’Ecumene (che non ho ancora finito, ovviamente) e per me è stata una grande e gradita sorpresa; non solo per l’unicità della storia creata, ma anche perché è scritto benissimo, si legge con molta facilità ed è impossibile non sentirsi intrigati dai personaggi.

Honorable mentions: qui vi lascio i link ad altri libri di fantascienza che ho consigliato in altri momenti, buona lettura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...