Libri

Gli eroi della mia infanzia – Intro

In questo periodo tanto assurdo mi sono ritrovata a cercare rifugio e sicurezza nei libri (sai che novità, direbbe la mia psicologa, sebbene forse in modo più elegante), ma in una categoria molto particolare, ovvero nei romanzi che adoravo da bambina.

Tra gennaio e febbraio ho divorato ben 12 libri che lessi per la prima volta circa un decennio fa per un motivo molto preciso: ho paura del futuro. E sapevo per certo che in quei volumi avrei ritrovato un attimo di pace e conforto in storie che amo, in parte perché mi permettono di tornare con la memoria ad anni più semplici e in parte perché so già quello che succede e che mi avrebbero portato praticamente solo emozioni positive.

Così mi sono detta: perché non approfittarne per riscoprire gli eroi della mia infanzia con un occhio adulto, più critico e maturo?

Quello che mi sono ripromessa di fare è quindi di dedicare una parte del mio tempo a rileggere alcune delle mie storie preferite per poi recensirle e analizzarle sul blog come sto facendo con romanzi per me nuovi. Nei prossimi mesi, con calma e senza nessun tipo di obbligo, voglio rileggere un elenco molto specifico di libri “sicuri” per scoprire se ho cambiato opinione a riguardo, per vedere se ora trovo qualche particolare problematico che mi era sfuggito anni fa e per decidere se li considero ancora così belli da poterli consigliare a lettrici e lettori più giovani di me.

Non so con precisione quando pubblicherò questi articoli, dato che dipende tutto dalle mie letture e ormai sapete benissimo che, anche volendo, non riesco affatto a pianificarle in anticipo.

Per ora posso dirvi che sto scrivendo il primo post di questa nuova rubrica, dedicata a una scrittrice italiana che per anni mi ha fatto sognare di poter fare magie e cambiare il mondo, ovvero Moony Witcher, nota per le saghe di Nina – La bambina della Sesta Luna, Geno Hastor Venti e Morga – La Maga del Vento.

Vi lascio un breve elenco di quelle storie che conto di rileggere e analizzare nel corso di quest’anno e probabilmente anche il prossimo:

#1 – Nina, Geno e Morga

#2 – Salgari, in particolare le avventure di Sandoka, Yanez, Tremal-Naik & CO.

#3 – Narnia (che ho già affrontato in parte, ma che quasta volta voglio rileggere da cima a fondo: magari riuscirò così a superare in parte il trauma che l’ultimo volume mi ha causato…)

#4 – Brutte Scienze/Brutte Storie

#5 – Gialli dei Ragazzi ❤ Dubito che riuscirò a leggerli tutto, ma almeno tre o quattro per personaggio sì, tanto sono piuttosto corti.

#6 – i romanzi della Lindgren: Pippi Calzelunghe, Vacanze all’Isola dei Gabbiani, Emil, Karsson sul tetto, Martina di Poggio di Giugno, Mio Piccolo Mio…

#7 – La saga delle Principesse di Tea Stilton (non so che nome abbia, in realtà, ma non importa. Altro particolare che va detto è che la saga in realtà comprende anche una seconda parte dedicata alle Streghe che suddette principesse affrontano, ma dato che non ho mai letto quei libri faccio finta che la storia si concluda dopo soli sei libri.)

Per ora è tutto, a presto!!

PS: tanti auguri a me! Oggi è il secondo anniversario del blog!!

2 pensieri riguardo “Gli eroi della mia infanzia – Intro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...