Libri · Monthly Wrap-Up

Di avvocati penalisti ed Elantriani – Letture di Aprile e Maggio 2022

Aprile

29 – Sword of Destiny: Nel secondo libro de The Witcher, Geralt si trova a dover affrontare vari altri mostri e incontra finalmente Ciri, la sua figlia adottiva. Il libro è un’altra raccolta di racconti lunghi, che gettano le basi per i romanzi successivi. Sebbene i racconti non siano la mia forma preferita di prosa, questi mi sono piaciuti molto: sono abbastanza lunghi da farmi conoscere i vari personaggi e sono narrati con una certa ironia che apprezzo tantissimo.

30 – Il primo caffè della giornata: Torniamo nel caffè che permette di viaggiare nel tempo, anche se questa volta è in un’altra città (cosa che non capisco, hanno creato un franchising?). Anche qui il libro è formato da quattro racconti, tutti profondamente commoventi e belli. Detto ciò però non posso negare che questo mi sia piaciuto un pochino meno dei due precedenti, anche se non so bene il perché.

31 – Il sussurro delle ossa: Racconto breve trovato alla fine di un romanzo giallo della Mondadori, è interessante ma fin troppo corto: l’idea di base è bella ma mi sarebbe piaciuto vederla sviluppata di più. In questo modo invece è fin troppo complessa da seguire, dato che non c’è tempo per chiarire i vari punti dell’indagine.

32 – Perry Mason e la sveglia sotterrata: L’avvocato Perry Mason è uno di quei protagonisti di serie gialle che adoro, in grado di rendere ogni caso un processo (lol) unico. In questo caso deve scoprire cosa accomuna una sveglia sotterrata e l’omicidio di una specie di banchiere corrotto e odiato dalla famiglia che Mason è pagato per difendere.

33 – Perry Mason e il testimone aggressivo: Stephanie Falkner viene accusata di aver ammazzato l’assassino di suo padre, ma Perry Mason è convinto che la giovane sia innocente. Il caso si fa complesso quando vengono trovate tre copie della pistola usata nell’assassinio.

34 – Perry Mason e il grido nella notte: Quando una donna chiede a Mason di convincere il marito che la storia assurda che racconta sui fatti avvenuti la sera precedente non regge, l’avvocato si trova coinvolto nella morte di un dottore con un segreto che sembra aver a che fare con una donna legata alla coppia.

35 – Perry Mason and the gilded lily: Steward Bedford, ricattato da un uomo misterioso con il passato criminale della moglie, si trova una mattina con il cadavere del ricattatore in un motel, dopo una notte che non ricorda, convinto di essere stato drogato. Perry Mason dovrà non solo provare la sua innocenza, ma anche scoprire cosa si nasconde nel passato della moglie del suo cliente.

36 – Steelheart: In un mondo trasformato dalla presenza di una stella che regala superpoteri a certi uomini e donne trasformandoli in Epici, David assiste all’omicidio di suo padre quando è solo un bambino per mano di Steelheart, uomo in grado di trasformare gli oggetti in metallo, che di lì a poco conquista l’intera città. Anni dopo, David riesce a intercettare il misterioso gruppo degli Sterminatori, ovvero una task force di uomini e donne che ammazzano gli Epici, e li convince ad aiutarlo nella sua vendetta contro l’intoccabile Steelheart.

Steelheart è stato il primo libro di Sanderson che abbia mai letto e mi è piaciuto un sacco. La storia è geniale e scritta benissimo, con personaggi unici e fantastici e un sistema magico che mi ha appassionato molto. Nonostante le 380 pagine, l’ho divorato in un solo giorno!

37 – Firefight: (SPOILER PER STEELHEART!!) Dopo aver sconfitto Steelheart e liberato Chigago, gli Sterminatori vengono sfidati da Regalia, l’Epica che governa Babilar, ovvero la nuova Manhattan. Unitisi a una nuova squadra, David e i suoi compagni si trovano in una città inondata nella quale spuntano solo le cime dei grattaceli di Manhattan. La pace del luogo è messa in pericolo dalla presenza di Obliteration, uomo in gradi di creare esplosioni abbastanza forti da distruggere città intere e di teletrasportarsi quando si trova in pericolo, e da Firefight, vecchia conoscenza degli Sterminatori.

38 – Calamity: (SPOILER PER FIREFIGHT!!) Il Professore, ora corrotto dal suo stesso potere, si sposta ad Atlanta per conquistarla, iniziando una guerra civile con Larcener, l’Epico che la governa. Senza fondi, ridotti in numero eppure convinti di poter curare il Prof, gli Sterminatori si trovano davanti alla sfida più grande e pericolosa di sempre, braccati in una città di sale che si muove e si distrugge e ricostruisce giorno dopo giorno.

39 – Tutte le mie preghiere guardano a ovest: Breve lettera d’amore a New York che unisce una guida gastronomica, lezioni di storia e briografia in mano di cento pagine. Interessante, ma senza essere mai stati a NYC è un po’ complicato da seguire.

40 – Mitosis: Racconto breve situato tra Steelheart e Firefight, Mitosis descrive il confronto tra gli Sterminatori e Mitosis, ex-rock star trasformata in Epico in grado di creare infinite copie di se stesso.

41 – La fabbrica degli orrori: Frank vive col padre in un’isoletta della Scozia, passando le giornate tra riti personali estremamente violenti che prevedono la morte e tortura di vari animali e insetti. Ma quando il fratello scappa dal manicomio, dove era stato rinchiuso per aver bruciato vivi vari cani, Frank e il suo sanguinoso equilibrio vengono sconvolti rapidamente. Ad essere sincera, non capisco il punto di questo libro. Non fa paura, solo un po’ schifo, è violento e stupido e senza senso. Non riesco a trovare un singolo motivo per cui è stato scritto ma soprattutto come mai sia diventato famoso.

42 – Prede: Frank, solitario proprietario di una stazione di servizio, e sua nipote Allie si trovano coinvolti in un incubo quando l’arrivo di una ragazza ferita e armata trascina con sé una gang violenta che cerca vendetta. Ma ciò che ha portato la ragazza a quel punto è un incubo legato al suo passato, e nessuna delle persone coinvolte ha intenzione di fermarsi prima di aver ottenuto ciò che vuole. Sebbene la storia non sia originalissima, Prede è un libro che si legge tutto d’un fiato, ben scritto e in grado di creare una tensione non da poco nel lettore.

Maggio

43 – The Final Empire: Parliamo finalmente di cose serie, ovvero Mistborn. Non ho intenzione di dilungarmici, considerando che ho scritto tipo quindici post per libro, ma se non li avete letti vi lascio un mini riassunto: Vin è una giovane ragazza che fa parte di una banda di ladri e truffatori, il cui compito principale è usare la sua speciale “Fortuna” per condizionare le emozioni delle vittime scelte dal suo capo. Ma quando un piano mal organizzato la porta a influenzare la persona sbagliata, Vin scatena involontariamente su di sé l’ira degli Inquisitori d’Acciaio. Salvata dal leggendario e misterioso Sopravvissuto di Hathsin, il Mistborn Kelsier, in grado di usare tutti i metalli Allomantici, Vin scoprirà ben presto di possedere capacità ben più grandi della sola “Fortuna” che conosceva, e si troverà invischiata del più pericoloso e complesso complotto mai organizzato: rovesciare il millenario governo del Lord Reggente e liberare gli skaa.

44 – The Eleventh Metal: In questo breve racconto scopriamo come Kelsier inizi a programmare la ribellione e come sia riuscito a scoprire l’esistenza dell’undicesimo metallo, chiave del suo piano.

45 – The Well of Ascension: (SPOILER PER THE FINAL EMPIRE) Dopo la caduta del Lord Reggente e la morte di Kelsier, il gruppo si trova a dover controllare Luthadel. Elend Venture, appoggiato dal gruppo di Kelsier, si nomina re della città e crea un’assemblea per governare il suo regno. Ma la caduta del tiranno spinge altri nobili a fare lo stesso, così il giovane Venture, aiutato da Vin&Co., si trova sotto assedio da parte del suo stesso padre Straff Venture, di Cett Ashweather e infine da un esercito di Koloss. Divisi tra l’assedio, dispute interne e la ricerca delle riserve di atium del Lord Reggente, Vin e i suoi compagni devono trovare una soluzione in fretta, prima che il regno cada in preda alla violenza e il terrore.

46 – La foresta dei sapori: In questa specie di diario/relazione, Bruno Selvestrel descrive il suo anno passato in Amazzonia e i progetti culinari fatti con il popolo Kichwa per rendere più efficiente e a chilometro zero i cibi serviti nei vari centri turistici del territorio. La foresta dei sapori è un testo molto interessante che apre gli occhi su certi effetti della globalizzazione e la necessità di tornare alle proprie radici per aiutare il proprio popolo ma anche il territorio.

47 – The Hero of Ages: (SPOILER PER THE WELL OF ASCENSION) Elend, ora Imperatore e Mistborn grazie a sua moglie Vin (e uno spirito misterioso), si trova davanti alla sfida più grande della sua vita: seguendo alcuni messaggi lasciati dal Lord Reggente, la coppia cerca di fermare la fine del mondo, nonché di trovare l’atium e sconfiggere gli ultimi fuochi di ribellione rimasti nel paese.

48 – Elantris: Teod e Arelon sono gli ultimi due paesi rimasti liberi dal giogo di Fjorden: per stringere un’alleanza la principessa Sarene di Teod e il principe Raoden di Arelon decidono di sposarsi nel tentativo di unire i paesi contro il nemico comune. Prima che il matrimonio abbia occasione di celebrarsi Raoden viene colpito dalla malattia chiamata Shaod e rinchiuso nelle mura di Elantris, un tempo città degli dei ora prigione per gli ammalati. Legalmente sposata ma senza un vero ruolo a corte, Sarene decide di usare le sue capacità diplomatiche per evitare la rovina di Arelon per mano di un re incapace. Nel frattempo, all’interno di Elantris, Raoden cerca di aiutare gli altri ammalati, ridotti a poco più di bestie da anni di fame e ferite che non guariscono. Ma i due non hanno tutto il tempo che vorrebbero: l’arrivo di Hrathen, sacerdote guerriero di Fjorden, sconvolge la corte di Arelon e preannuncia l’arrivo della guerra. Elantris è probabilmente il libro più bello letto in questa prima parte dell’anno, grazie soprattutto ai personaggi fantastici e l’immaginazione incredibile di Sanderson.

49 – The Hope of Elantris: Breve missing scene di Elantris che narra il ruolo di uno dei personaggi del libro durante la battaglia finale. Carino, ma è soprattutto la storia dietro il racconto che mi piace, dato che Sanderson lo scrisse per una studentessa della sua fidanzata e che rappresenta un punto fondamentale della loro storia assieme.

50 – The Emperor’s Soul: Shai è una falsaria che usa la magia per ricreare vari oggetti dando loro una storia diversa e trasformandoli in qualcos’altro. Ma una volta che viene imprigionata e condannata a morte per la sua arte, considerata blasfema, i consiglieri dell’Imperatore le offrono una chance: se accetta di ricreare l’anima dell’Imperatore, ferito e catatonico, con le sue abilità, verrà graziata. Ma il lavoro è incredibilmente complesso e la porta nel mezzo di vari complotti e minacce, che Shai dovrà affrontare per salvare se stessa e l’Imperatore. Ambientato nello stesso mondo di Elantris, questa novella (vincitrice dell’Hugo Award nel 2013) è un ottimo esempio delle capacità narrative di Sanderson e un fantastico inizio per il Cosmere se non siete ancora sicuri di volerlo completare e i libri più grandi vi fanno paura.

2 pensieri riguardo “Di avvocati penalisti ed Elantriani – Letture di Aprile e Maggio 2022

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...