Book Tags · Libri

25 domande sui libri Book Tag

Hello people!

Ieri sera ho scoperto questo tag grazie a due blog che seguo, ovvero Serial Escape e Delirium Corner, e dato che è sembrato molto interessante ho deciso di partecipare anche io. Non taggo nessuno, ma sentitevi liberi di fare come me e buttarvi!

Regole:

  1. Nomina almeno 5 blog a cui fare le domande
  2. Cita sempre chi ha creato il tag, ovvero Racconti dal passato
  3. Nomina e ringrazia il blog che ti ha nominato
  4. Usa come immagine quella in cima a questo post.

1) Come scegli i libri da leggere?

Molto a caso, ad essere sincera. Quando finisco un libro controllo tutti quelli che devo ancora leggere e scelgo quello che sul momento mi sembra il più interessante, basandomi su quello che so della trama.

2) Dove compri i libri: in libreria o online?

La maggior parte delle volte nelle bancarelle di libri usati lungo via Roma o via Po qui a Torino, ma vado spesso e volentieri anche alla Feltrinelli vicino all’ostello dove lavoro. Mi fido poco di internet, per qualche motivo misterioso, ma se proprio non ho altra scelta cerco di evitare Amazon e usare siti più piccoli e indipendenti.

3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

Con mio grande dispiacere non riesco a non comprare un libro che mi sembra bello appena lo vedo, con il risultato che ne ho accumulati più di 200 ancora da leggere.

Qualche giorno fa, presa dalla noia, ho deciso di metterne alcuni in ordine alfabetico, senza un vero motivo.

4) Di solito quando leggi?

Appena ho tempo: al mattino prima di andare al lavoro, durante i momenti morti in ostello, dopo cena… In queste settimane in cui sono rimasta a casa, praticamente sempre.

5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?

No, se compro un libro è perché sono sicura di volerlo leggere, quindi il numero di pagine non mi preoccupa più di tanto.

6) Genere preferito? 

La mia top three è fantasy, sci-fi e thriller, con una special mention per la divulgazione scientifica e il femminismo.

7) Hai un autore preferito? 

Non ne ho uno che metto al di sopra di tutti gli altri, ma adoro Murakami, Andy Weir, Ellis Peters, Agatha Christie, Asimov, Salgari e Alice Basso.

8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura? 

Per il mio settimo compleanno i miei genitori mi regalarono il mio primo vero libro, intitolati I monti pallidi, una raccolta di leggende delle Dolomiti. Da allora non ho mai smesso, anzi, direi che l’amore della lettura aumenta di giorno in giorno.

Il primo libro non si scorda mai…

9) Presti libri?

Solo a persone di cui mi fido al 100%, come i miei genitori e le mie migliori amiche.

10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?

Riesco a leggerne più di uno allo stesso tempo, soprattutto perché quando succede sono su temi talmente diversi che è impossibile confondersi.

11) I tuoi amici/famigliari leggono? 

Non al mio stesso ritmo, ma sì. In questi ultimi due mesi ho prestato ai miei genitori alcuni dei miei libri preferiti e li hanno divorati con una velocità che mi ha reso molto orgogliosa! Una saga che entrambi hanno adorato è quella di Vani Sarca, ne sono rimasti affascinati almeno quanto me.

12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?

Dipende dal tema del libro: se è un romanzo, ci metto in media tra 1 e 4 giorni; se è un libro di fisica, filosofia o femminismo ci metto circa una settimana perché prendo un sacco di appunti e note.

Quando avrò finito lo spessore del libro sarà come minimo raddoppiato.

13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?

Ammetto di sì, sono molto curiosa quando si tratta di romanzi!

14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe? 

Domanda crudele! Credo che la mia risposta potrebbe cambiare nell’arco del tempo, ma ora come ora direi o Il Priorato dell’Albero delle Arance, perché è lungo, bellissimo, con una coppia lesbica tra le protagoniste e pieno di azione, oppure la duologia Sei di Corvi/Il regno corrotto perché ha protagonisti fantastici, una trama spettacolare e perché è impossibile mollarli dopo averli iniziati.

15) Perché ti piace leggere?

La mia psicologa dice che si tratta di un modo molto semplice per sfuggire dalla realtà e io tendo a darle ragione: mi basta aprire un volume qualunque per dimenticare il mondo e ritrovarmi coinvolta nella storia come se la protagonista fossi io.

16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?

Uso moltissimo la biblioteca, al punto che le signore che lavorano in quella più vicina a casa mia non hanno più bisogno di chiedermi il nome quando vado lì, ormai mi conoscono molto bene.

17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire? 

Negli ultimi tre anni ne ho lasciati a metà almeno otto, tra cui quelli più deludenti sono stati It di Stephen King e Le nebbie di Avalon. Credo proprio che uno di questi giorni scriverò un articolo dedicato a questo argomento, ho un bel po’ di cose da dire…

18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?

Credo sia il mio superpotere, giudicare correttamente un libro dalla copertina: la maggior parte delle volte, se mi piace l’immagine mi piace anche il romanzo. Non so esattamente cosa mi attragga verso un volume piuttosto che un altro, ma una mia amica mi ha fatto notare che mi piacciono le copertine che lei ha definito come ‘graficamente belle e precise’, quindi o con disegni astratti oppure con immagini colorate e grandiose; non mi piacciono quasi per nulla invece quelle con foto di persone, le trovo sempre molto cheap.

19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?

Direi Einaudi, soprattutto le collane Super ET e Stile libero, e la Feltrinelli: l’Universale economica Feltrinelli ha un sacco di libri fantastici.

20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa? 

Ovunque io vada, almeno un libro viene con me. In questi giorni me li porto al supermercato, visto che c’è sempre da aspettare fuori prima di poter entrare, ma anche prima della quarantena ne avevo sempre uno in borsa, perché riesco sempre a trovare momenti in cui aspettare e ne approfitto per leggere: sul pullman, in coda alla banca o alle poste, nelle mie adorate sale da tè…

21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente? 

Mio zio qualche anno fa mi ha regalato un capolavoro: l’opera completa di Lorca, in perfette condizioni. Si tratta di un volume unico, in spagnolo, pubblicato nel 1954 e che contiene tutte le poesie, opere teatrali, testi in prosa, disegni e spartiti di Federico Garcia Lorca.

22) Come scegli un libro da regalare? 

Cerco sempre di trovare un libro che conosco e nel quale rivedo la persona a cui lo regalerò. Un po’ come se proiettassi l’amica/amico all’interno dei romanzi che ho letto, e se ne trovo uno nel quale li rivedo, lo compro e glielo regalo.

23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?

I miei libri sono ordinati per genere secondo una logica piuttosto astrusa, a volte anche per me: si parte dai Gialli dei Ragazzi, poi ci sono gialli e thriller, spionaggio, avventura, libri per ragazzi, young adult, fantasy, sci-fi, distopie, divulgazione scientifica, autobiografie, filosofia, femminismo, teatro, raccolte di racconti, grandi classici, classici contemporanei e infine i pochi romanzi rosa che possiedo.

24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti? 

Se sono note utili a comprendere meglio la storia, come dettagli sul periodo storico o traduzioni di parole in lingue straniere, le leggo, ma se sono inutili ricostruzioni linguistiche come spesso succede con i classici le ignoro bellamente.

25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?

Se sono scritte da qualcuno che non è l’autrice/autore le salto, perché tendono a essere noiose e spesso spoilerano la fine della storia stessa. Se invece sono dell’autrice/autore le leggo, perché trovo che amplino il contenuto del romanzo.

6 pensieri riguardo “25 domande sui libri Book Tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...