Music Monday · Musica

12 anni con gli SHINee – Music Monday Special

12 anni fa, durante il programma coreano musicale Inkigayo, fecero il loro debutto uno dei miei gruppi preferiti di sempre, ovvero gli SHINee. Da allora non si sono più fermati: se dovessi elencare ogni singolo album, coreano o giapponese, ogni tour mondiale, premio, singolo, coreografia e apparizione televisiva non finirei più. Ho deciso così di parlare solo di una piccola parte del loro lavoro, ovvero le mie canzoni preferite, i progetti da solisti dei vari membri e infine una carrellata di video divertenti che adoro guardare su Youtube.

Partiamo dall’inizio, almeno per me: io li scoprii circa cinque anni fa, non ricordo esattamente con che canzone o in che modo. So solo che mi ci volle pochissimo per innamorarmi della loro musica, che unisce brani pop con ballate struggenti e bellissime.

Dalla musica passai alle coreografie e compilation di momenti divertenti/assurdi e interviste che trovai su YT e i vari progetti solo dei cinque membri, scoprendo così colui che sarebbe stato il mio bias, ovvero il mio preferito, Jonghyun.

Gli SHINee hanno una presenza scenica incredibile: oltre ad essere cantanti e ballerini fantastici, tutti gli anni di allenamento precedenti al loro debutto hanno fatto di loro dei veri animali da palcoscenico, in grado di catturare il loro pubblico dal primo all’ultimo momento di ogni singola performance.

Dato che quasi tutte le canzoni di kpop sono accompagnate da una coreografia, in questi ultimi anni quasi tutti i gruppi pubblicano su youtube, oltre al video ufficiale, anche la coreografia. A rendere popolare questa ”tradizione” furono proprio gli SHINee, sebbene altri gruppi precedenti l’avessero già fatto. Lucifer fu uno dei primi video; da allora, le ‘dance practice’ di tutti i gruppi sono molto più curate, con outfit spesso elegantissimi.

Data la lunghezza della loro carriera, gli SHINee sono cambiati moltissimo in questi 12 anni; la differenza tra il primo singolo, Replay, e gli ultimi è grandissima. Lo stile è maturato molto, così come i cinque membri. Con il tempo ognuno ha trovato un proprio stile personale che adoro e che si distingue da tutti gli altri.

Purtroppo, il 18 dicembre 2017 Jonghyun si tolse la vita. Nonostante l’enorme tragedia, i restanti membri decisero di continuare a creare musica insieme. Devo ammettere di essermi sentita sollevata dalla loro decisione di continuare: dopo aver perso il mio cantante preferito, non so come avrei preso lo scioglimento del resto del gruppo.

Il 15 maggio 2018 il gruppo pubblicò l’album The Story of Light, diviso in tre parti uscite a qualche giorno di distanza l’una dall’altra. Si tratta dell’ultimo album prima dell’arruolamento obbligatorio dei tre membri più anziani, ovvero Onew, Minho e Key. Teamin, il più giovane, ha continuato la carriera solista; la sua leva dovrà iniziare entro la prima metà del 2021. Una volta finito il periodo di leva, il gruppo ricomincerà le attività insieme.

Come ho già scritto, ogni membro ha lavorato su progetti da solisti: il primo ad avere un solo album fu Teamin. Il suo primo mini album, ACE, uscì nel 2014, seguito da molti singoli in coreano e giapponese; il primo full album, Press It, viene pubblicato nel 2016. L’anno successivo esce MOVE e nel 2018 l’album omonimo Taemin.

Dopo Taemin, Jonghyun pubblicò il suo primo album, BASE, nel 2015. Lo stesso anno uscì anche The Collection ‘Story Op. 1’, seguito mesi dopo da She Is.

Nel 2017 tocca a The Collection ‘The Story Op. 2′. Dopo la sua morte, viene pubblicato l’album postumo Poet | Artist, il mio preferito. Jonghyun aveva completato i brani e il video per il suo singolo Shinin’ e venne presa la decisione di pubblicare il suo ultimo lavoro.

Onew, il leader del gruppo, pubblica il suo primo album, Voice, nel dicembre del 2018, nello stesso periodo in cui inizia il suo periodo di leva. Oltre a questo album, Onew ha pubblicato molti singoli e recitato in vari drama, tra cui Descendants of the Sun, uno dei più famosi kdrama degli ultimi anni.

Il primo album di Key, FACE, esce a novembre del 2018, seguito qualche mese dopo dalla versione repackaged con alcuni singoli nuovi chiamata I wanna be.

Anche Minho pubblica un singolo prima di entrare nella Marina, chiamato I’m Home, per ora l’unico progetto musicale da solista del ragazzo. Minho infatti si è dedicato più alla recitazione, prendendo parte in molti film e drama.

Dopo aver parlato di musica, cambiamo totalmente discorso: tocca infatti al divertimento. Vi lascio alcuni dei miei video preferiti di momenti divertenti/assurdi, compresi un paio di sketches fatti su SNL Korea, altra fonte di gemme, e infine la parodia di un kdrama chiamato Boys over Flowers. Ulteriore aggiunta: Mean Girls versione SHINee.

Un pensiero riguardo “12 anni con gli SHINee – Music Monday Special

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...